logo di Freelance Web Designer

Come diventare web designer freelance

Come ho Trovato più di 40 Clienti in un Solo Anno Senza Farmi Pubblicità

Come ha fatto Elias a trovare nuovi clienti in 12 mesi senza pubblicità facendo il web designer freelance? L’ho chiesto proprio a lui e qui sotto puoi scoprire la strategia che gli ha permesso, senza enormi sforzi e senza spendere un euro, di portarsi a casa 40 clienti nuovi di pacca.

Se sei già un web designer freelance e fai difficoltà a portare a casa nuove commesse o se sei alle prime armi e non hai nessuno che ti possa aiutare a capire cosa fare per evitare di commettere gli stessi errori che fanno tanti collegi freelance, l’esperienza di Elias ti sarà di grande aiuto.

Nel post capirai perchè:

  • lavorare quasi gratis per un importante cliente
  • non devi creare inutili volantini
  • essere umile
  • è importante coccolare e fidelizzare i tuoi clienti
  • rendere il tuo cliente pienamente soddisfatto
  • proporre nuovi servizi ai clienti acquisiti
  • ogni piccola occasione è un trampolino di lancio
  • non accettare lavori che non puoi o non sai realizzare
  • acquisire nuovi lavori “regalando” clienti
  • e molto altro ancora.

Ecco cosa mi disse Elias via email la prima volta che ci siamo sentiti:

Mi chiamo Elias, ho 25 anni e sono un web designer freelance. Opero ormai in questo campo da libero professionista da quasi 2 anni. Ti contatto perché mi piacerebbe scrivere la mia esperienza sul come ho trovato più di 40 clienti in un solo anno senza farmi un minimo di pubblicità di qualunque tipo. Ad oggi ho un’entrata fissa al mese (intendo contratti annuali stipulati con aziende) che supera i 2mila euro, senza contare i lavori che mi entrano ogni mese.

Qui sotto puoi scoprire quello che ne è uscito fuori dalla chiacchierata che ha seguito questa prima email: una grande raccolta di dritte, consigli pratici e casi studio reali da chi il freelance lo fa con successo anche se solo da soli pochi anni.

 

Elias Ripani - Web Designer Freelance

Come ho trovato 40 clienti in un anno senza farmi pubblicità

http://blog.eliasripari.it/

come trovare nuovi clienti facendo il web designer

Quando iniziai la mia carriera come web designer freelance, la paura più grande dei miei genitori era quella di vedermi demoralizzato nel non riuscire a trovare clienti.

Proprio alcuni giorni fa, parlavo con mio padre del come e quanto guadagno ogni mese da 1 anno a questa parte.

Da due anni sono un freelance e solo da dodici mesi a questa parte convivo. Ho conosciuto molti web designer e spesso mi sono sentito dire quanto poco riescano a guadagnare facendo questo lavoro. La verità è che io riesco a mantenermi benissimo e sono solo agli inizi.

Ogni giorno sempre più ragazzi si avvicinano a questa professione cercando di conquistare i primi clienti e molti, se fortunati, cominciano questa avventura svolgendo qualche lavoretto per parenti o amici, anche io ho iniziato per caso con il portale di mio zio.

Ma non è così che ho raggiunto la mia stabilità, non sono stato a casa seduto a fare siti per i miei conoscenti sperando mi portassero al successo. Non mi sono nemmeno impegnato a fare degli stupidi volantini proponendo i miei servizi a prezzi stracciati.

In realtà la mia carriera è iniziata dopo aver lavorato 1 anno dentro uno studio grafico, mi occupavo della progettazione e dello sviluppo dei siti web che venivano commissionati allo studio. Quando intrapresi il viaggio da “solista” mi concentrai molto nell’unico cliente che avevo: si trattava di una rivista gastronomica locale, di cui avevo realizzato il sito web quando lavoravo ancora nell’agenzia.

Dopo aver confermato l’accordo di lavoro, le mie mansioni consistevano nel: mantenimento, aggiornamento e posizionamento del sito web alla misera cifra di € 100,00 al mese. Si, praticamente lavoravo quasi gratis.

Ma in realtà puntavo a qualcosa di molto più importante: avere visibilità da parte dei clienti della rivista e ti assicuro che erano veramente tanti. Ma come? Ridisegnai completamente il portale e mi impegnai a posizionarlo con una determinata parola chiave senza chiedere niente in cambio. Molti mi criticarono per la mia decisione, ma la strategia funzionò.

I clienti videro i nuovi cambiamenti, apprezzarono moltissimo il nuovo look e tanti chiesero il mio contatto per farsi rifare il loro sito. Ovviamente il tutto non avvenne nel giro di qualche settimana, ma ci vollero diversi mesi.

L’idea di fondo era quella di arrivare a loro in modo indiretto, ero sicuro che incontrarli di persona e proporre di rifare il loro portale non avrebbe portato lo stesso risultato. Sempre più commercianti capiscono quanto sia importante farsi trovare su internet, ecco perché i proprietari di siti web ormai obsoleti e non presenti su Google, o se presenti ma non ben indicizzati, furono felici di vedere la loro pagina aziendale, nel sito di questa rivista, posizionata nella prima pagina di Google a “gratis”, e questo li spinse a rivedere la loro situazione.

Il mio consiglio: che tu sia agli inizi o meno, l’umiltà è sicuramente l’arma più potente, anche più della bravura stessa, sii sempre e comunque umile.

Immergiti in un progetto che possa raggiungere centinaia di persone e commercianti, cerca di svolgere il lavoro più bello che tu possa mai realizzare anche se non retribuito come dovrebbe. Sii paziente per far si che questo raggiunga le persone giuste, vedrai che prima o poi tutti i tuoi sforzi saranno ripagati.

Un cliente sapientone è una miniera d’oro

Hai presente quelle persone che pensano di sapere tutto per il semplice fatto che sono dei bravi commercianti? Queste persone credono di poter raggiungere qualsiasi obiettivo:

“Hey, ho bisogno di uno che mi fa il sito, ma deve farmelo così, così, così e così. Ho creato un’impero e conosco benissimo il mestiere del commerciante, so come conquistare le persone!”

Bene. A quel punto sei consapevole che se accetti il lavoro, la tua parola non conta nulla. Deciderà tutto lui e sopratutto farai tutto quello che ti dirà lui.

Molti web designer odiano questi clienti, io no. Se hai delle situazioni così e vuoi liberartene, passali a me, so molto bene come lavorarli… MA siccome sono qui per spiegarti come trovare nuovi clienti, ti racconterò il mio metodo di trattamento per questi “soggetti” (così li chiamiamo a Roma).

1. Sii chiaro
2. Accontentalo
3. Riproponi

Queste sono le tre fasi che seguo nel tentativo di conquista.

Sii chiaro: tutto sta nell’essere sinceri con il cliente e dire quello che pensi riguardo le sue richieste, se credi che il modo con il quale lui vuole realizzare il suo progetto è sbagliato, spiegaglielo, cerca di fargli capire perché non funzionerà e quali potrebbero essere i problemi.

Accontentalo: non tutti riescono a capire che l’esperto sei tu in questo ambito e non loro. Non opporti più di tanto, se hai seguito il primo punto sei apposto con la coscienza. Fai quanto ti chiede per filo e per segno, se poi non sarà contento dei risultati allora è un suo problema, tu sei stato chiaro fin dall’inizio.

Riproponi: a quel punto riproponi il tuo programma, fissa il prezzo e realizzalo a condizione che ti pagherà solo se si otterranno i risultati stabiliti. Ovviamente devi essere sicuro che riuscirai nell’impresa altrimenti sprecherai tempo inutilmente.

A questo punto, se tutto andrà per il verso giusto, ti sarai beccato il doppio dei soldi e stai sicuro che lo avrai conquistato. Da quel momento in poi si fiderà sicuramente di te. Ogni tuo consiglio o idea per lui sarà sacra e ti seguirà ad occhi chiusi.

Differentemente accadrà se invece fallirai con la tua proposta e probabilmente perderai il cliente.

 

Per approfondireCome Fare un Preventivo Efficace?

 

La mia esperienza come agente immobiliare mi insegnò più di quanto pensassi

Nella mia vita ho fatto tanti lavori, anche se il mio sogno è sempre stato quello di lavorare nel mondo dell’informatica, in un modo o nell’altro. Per circa 8 mesi della mia vita, lavorai in un’agenzia immobiliare, più precisamente in una filiale della Tempocasa e quella era una delle migliori di tutta Italia.

Avevano una media di vendita altissima (vendevamo circa 10 case al mese) e l’agenzia vantava circa 15 consulenti immobiliari. Le tecniche d’acquisizione e vendita erano svariate, ma di quanto imparato, il metodo di comunicazione e gestione del cliente furono quelli che più mi aiutarono in seguito.

In 8 mesi, capì quanto importante per loro era gestire al meglio e in ogni aspetto ogni singolo cliente che fosse interessato a vendere o acquistare. Fondamentale era far si che qualsiasi operazione questi dovessero compiere, dovevano farla tramite loro.

Mi insegnarono più di qualunque altro posto di lavoro l’importanza della fidelizzazione. L’errore più grande è quello di pensare che ogni cliente acquisito è un lavoro che inizia con l’acconto e finisce con il saldo. Se così stai facendo, sappi che stai perdendo tanti clienti.

 

Per approfondireCome Acquisire Clienti Fissi e Creare Collaborazioni a Lungo Termine?

 

Si, perché il rapporto è di 1:5, ogni cliente che continua ad usufruire dei tuoi servizi ed è pienamente soddisfatto te ne potrebbe garantire almeno altri 5, quindi seguendo questo ragionamento, ogni cliente soddisfatto potrebbe essere una fonte di guadagno molto più grande di quello che sembra.

Da qui nasce l’importanza del sapere gestire nel modo giusto ogni singola situazione lavorativa. Questo significa anche che spesso dovrai scendere a compromessi per poter emergere il prima possibile, ma non solo, dovrai in qualche occasione anche rimetterci di tasca tua.

Sii sempre propositivo, non avere paura, perdi del tempo nell’effettuare ricerche nel tentativo di trovare nuove soluzioni per ogni situazione che hai già, ovviamente non devi essere assordante nel farlo, ma, periodicamente proponiti senza pretendere di dover per forza raggiungere la “vendita”.

Coccola i tuoi clienti in modo che nasca un buon rapporto di fiducia (tenendo sempre le dovute distanze), la loro soddisfazione porterà automaticamente un passa parola con radici forti che ti potrà garantire ulteriore lavoro.

Mi è capitato spesso, nell’acquisizione di nuovi clienti, che questi si lamentassero del precedente “creativo” che avevano, per mancanza di comunicazione o di supporto nel proseguire il rapporto di lavoro. Non fare il loro stesso errore, cura maniacalmente i tuoi attuali clienti.

Ogni occasione è un trampolino di lancio

Ho la fortuna di avere una ragazza appassionata al mio lavoro, spesso quando non ha nulla da fare e non fanno niente di interessante alla tv, si siede accanto a me e mi guarda lavorare. Fa molte domande e mi da anche molti consigli da persona estranea al campo e spesso sono consigli validi.

A volte mi domanda perchè mai, avendo clienti grandi, “perdo tempo” con clienti piccoli dove il guadagno è minimo. Nel mio breve ma intenso periodo lavorativo ho imparato che le “perdite di tempo con guadagno minimo” si sono rivelate poi dei trampolini di lancio a situazioni davvero incredibili.

Ti faccio un esempio: Un anno fa, feci un preventivo per un’azienda valutando il lavoro per un totale di 1.000 euro, ci concordammo per una cifra che si aggirò intorno ai 700 euro, ma poi a fine lavoro si dimostrò esserne uno che ad occhi chiusi toccava circa i 2.000 euro per tutte le cose in più che mi vennero chieste.

Da lì però nacque un rapporto lavorativo importante, l’azienda mi offrì un contratto di collaborazione per 12 mesi alla cifra di 600 euro al mese per lo sviluppo di mini siti aziendali. Magari tutti i giorni così non credi? In seguito mi viene commissionato tramite loro, il sito (ancora da terminare) e il logo di Luca Ward, il famoso doppiatore italiano.

Così soddisfatto che moglie e sorella (anche loro doppiatrici) mi richiedono lo stesso identico lavoro, di cui la sorella, voce di Lisa Simpson, mi parlò anche della possibilità di potermi proporre per la realizzazione del “probabile” portale dei Simpson in versione italiana.

Come puoi vedere, da una situazione che si dimostrò essere “un’inculata” come si dice a Roma, passami li termine, ci guadagnai 10 volte tanto in termini di soldi e di visibilità.

Stessa cosa mi capitò nel fare un prezzo “molto amico” per un portale di una piccola discoteca, questo accadde agli inizi della mia carriera come freelance, che a distanza di un anno mi ritrovai a sviluppare il sito per uno dei più importanti locali (di Roma) Latino Americani d’Italia.

Da cosa nasce cosa, non sottovalutare nessuna situazione perchè quando meno te lo aspetti questa ti potrebbe sorprendere, lavora molto sulla tua visibilità.

 

Per approfondire: Qual è la Migliore Strategia per Trovare Nuovi Clienti Come Web Designer Freelance? (Video)

 

Offri sempre il meglio delle tue competenze e non accettare mai lavori che non puoi o non sei in grado di realizzare a dovere

Poco pagare, poco avere. Questa filosofia è giusta quando sei ormai una presenza prorompente nel mondo della comunicazione visiva, qualunque ramo esso sia. Uno dei più grandi sbagli, a mio avviso, dei giovani che entrano nel mondo del lavoro, sopratutto in questo mondo, è la poca umiltà nel farlo.

E’ vero che le nuove figure si vendono a prezzi stracciati per farsi un nome, aldilà del discorso che possono aggiudicarsi bei lavori e far rosicare di brutto qualche professionista, spesso realizzano portali non all’altezza delle aspettative, oppure, si danno il lusso di presentare qualcosa di bassa qualità dato il prezzo pattuito.

Poco dai, poco ricevi. Qui invece ci sbatti il grugno, perché i tuoi lavori sono i tuoi biglietti da visita e loro sono il più grande mezzo di acquisizione di nuovi clienti. Chi vedrà quel sito che ti sei aggiudicato per la modica cifra di 300 euro, probabilmente sarà visto da qualcuno che invece ne ha 1500 da spendere e ha proprio bisogno delle tue competenze.

Se a quel cliente che hai fatto il lavoro per pochi spicci, hai consegnato un lavoro fatto male, sarà inevitabile la perdita di potenziali nuovi clienti.

Non proporti mai nel fare lavori che non sei sicuro al 100% di poter realizzare in modo non del tutto soddisfacente, perché avrai si qualche euro in più in tasca, ma tanti clienti in meno nel lungo periodo.

Come acquisire nuove collaborazioni “regalando” nuovi clienti

Uno dei metodi più utilizzati dai freelance è contattare agenzie pubblicitarie, tipografie o studi di grafica per proporti come collaboratore esterno. Si, sicuramente sarai uno dei tanti che si sarà proposto. Le mie collaborazioni sono nate proprio per caso perché inizialmente mi occupavo solo di web e non ero in grado di creare volantini, loghi e grafiche varie.

Ecco perchè ho deciso di regalare il mio cliente all’agenzia con cui collaboravo. Da questo mio “passaggio di lavoro” è nata poi la prima collaborazione esterna come web designer in uno studio grafico.

Da qui nasce l’idea di propormi furbamente ed indirettamente ad altre agenzie per la realizzazione di queste commesse. Spesso mi sono beccato un bel “no”, ma ho anche ricevuto qualche risposta affermativa.

Ecco perché potresti sfruttare anche tu questo metodo per instaurare un rapporto di fiducia con realtà che potrebbero commissionarti dei lavori, facendo guadagnare anche loro ovviamente. Puoi comunque guadagnarci perchè proponi all’agenzia con cui collabori una percentuale di provvigione per ogni cliente che accetta il tuo preventivo.

Sicuramente in questo modo le percentuali di riuscita saranno molto più alte, perchè entri nelle loro grazie per avergli passato dei lavori. Le agenzie saranno sicuramente riconoscenti e potrebbero prendere in considerazione più volentieri la tua proposta di collaborazione. Quindi, prima di chiedere qualcosa in cambio, offri ciò che a loro interessa di più.

 

Per approfondire: Lavorare come Freelance: Ecco i Consigli degli Esperti per Collaborare con le Web Agency

 

Dai vita ad un progetto diverso dal solito

Quello che leggerai di seguito è un’idea che ho sempre avuto ma che non ho mai realizzato (al momento) perchè non ho mai avuto tempo di metterla in pratica.

Molti dei suggerimenti che si trovano sul web per poter trovare un’entrata fissa alternativa è quella di aprire un blog, o se si è abbastanza bravi nello sviluppare template e plugin, di crearne alcuni e poi venderli in portali come Themeforest o Template Monster.

 

Da leggere se vuoi guadagnare con WordPress:

Come creare Plugin e Temi WordPress per creare delle rendite passive facendo il web designer freelance

 

Siccome ne esistono tanti di questi consigli, ti racconto dell’idea che ho avuto anni fa e che ho sempre pensato potesse aiutarmi moltissimo a farmi conoscere nella mia città.

Sono cresciuto a Ladispoli, una città a 30 km da Roma, vicino al mare, molto frequentata dai turisti nel periodo estivo. Turisti che vengono sia per andare al mare, sia per visitare la città eterna.

L’idea consisteva nel presentare al comune di Ladispoli, il progetto di un portale che ospitasse tutte le attività, eventi ed informazioni dell’intera città in diverse lingue, dove il loro unico compito era quello di promuovere questo portale per offrire un “servizio” in più ai turisti che puntualmente, come dicevo prima, riempivano le strade della mia (ex)città.

Le attività si sarebbero iscritte pagando una tantum che poteva essere annuale o unica (pagavano una volta per iscriversi a vita).

Sarebbe stato un gran lavoro, lo ammetto, ma ero quasi sicuro che un progetto di questa portata al comune avrebbe fatto comodo, dato che, avevano si un sito, ma lasciato lì a morire.

Considera che l’idea è nata avendo una grande e dettagliata panoramica della mia città e conoscendola ormai bene.

Non devi prendere per filo e per segno quanto detto poco fa, ma cerca di creare un qualcosa di tuo che ti permetta si di guadagnare, ma più che altro che ti metta in luce.

Perchè nel creare qualcosa del genere, porta sicuramente tantissima visibilità dato che è inevitabile il dover conoscere tutti gli interessati al progetto e di conseguenza farsi conoscere.

Conclusione

Con questi consigli sicuramente non diventerai ricco, ma potrebbero aiutarti ad aumentare il tuo giro di clienti. L’ultima cosa che voglio dirti è che nella vitale persone che dividono il successo dal fallimento sono praticamente 4:

  1. Colui che ha le capacità e la voglia di riuscire
  2. Colui che non brilla in capacità ma fa della tenacia la sua arma migliore
  3. Colui che ha le carte giuste ma non la giusta testa
  4. Colui che sogna ma passa troppo tempo a dormire e non arriva da nessuna parte.

Cosa non accomuna chi riesce dal chi non riesce? Il non arrendersi mai.

Questi sono i consigli pratici che io stesso ho applicato per trovare 40 clienti in un anno senza investire soldi ma dedicando tempo e risorse a progetti che potevano non essere scelti o accettati dalla gran parte dei web designer che conosco.

Hai raccolto delle idee pratiche che applicherai alla tua vita da freelance per trovare nuovi clienti? Parliamone nei commenti qui sotto.

 

Mirko D'Isidoro
Web Designer Freelance e Consulente di Web Marketing. Il mio obiettivo è quello di aiutare web designer, grafici e programmatori a diventare imprenditori di se stessi.
  1. Max - Reply

    Che percorso intraprendere per diventare web designer? Costa bisogna studiare? Css, html?

    • Elias Ripari - Reply

      Ciao Max! Diciamo che i percorsi che puoi prendere per diventare un webdesigner sono davvero tanti! Cominciare studiando i linguaggi di base come hai detto tu: html e css sono un primo passo verso poi il saper riconoscere e scegliere la propria strada in questo bellissimo mondo. Il link che ti ha suggerito Mirko è ricco di spunti e utili suggerimenti!

  2. Ciao Max, grazie per la tua domanda. Ho risposto a questo tuo dubbio e ad altre domande frequenti che mi vengono poste su questo fronte qui:

    http://freelancewebdesigner.it/domande-consigli-per-web-designer-freelance/

    In attesa che anche Elias ci dia il suo contributo per capire la sua strada specifica per arrivare a fare il web designer freelance, ti invito a leggere le risposte che trovi su quella pagina.

    Buona lettura!

  3. salve mirko, ottimo post, io mi ocupo di rispondere alle domande dei clienti: “come trovare nuovi clienti” e “come trovare clienti all’estero” e trovo molto chiaro e utile il vostro intervento.

    • Grazie Jorge per il tuo apprezzamento a questo articolo. Lo chiedo anche a te: qual è il consiglio migliore che hai scoperto e che applicherai anche al tuo business?

  4. luca - Reply

    Ciao Mirko io faccio informatica non come la tua ma qualcosa di piu semplice tipo riparazione pc assistenza reti ecc. ecc. ho trovato i tuoi consigli applicabili a qualunque professione e fonte di ispirazione da mettere in uso da subito complimenti

    • Grazie Luca, mi fa molto piacere essere stato di aiuto. Qual è il consiglio migliore che hai scoperto in questo caso studio?

Lascia un commento

*

Condivisioni